Alluce valgo: innovazione nella tecnica chirurgica

Orario : Lu-Ve 7,30-17,30; Sabato 7,30-12,30
  Telefono: : +39 0755008625

Metatarsalgia

  • illustrazione della patologia metatarsalgia

La metatarsalgia è una patologia caratterizzata dall’infiammazione dell’avampiede e causa dolore in corrispondenza delle ossa metatarsali.

In genere, tale malattia è originata da un insieme di concause. Tra queste possiamo trovare: tacchi alti, sovrappeso/obesità, gravi deformità anatomiche (piede cavo, dita a martello, alluce valgo), artrite reumatoide, gotta, allenamento o attività fisica molto intensa che coinvolga la parte interessata dalla patologia (es. podismo, tennis, calcio, ecc.), fratture da stress, neuroma di Morton (che colpisce i nervi posti tra i vari metatarsi, caviglia o tendine d’Achille infiammati), osteocondrosi (processo di necrosi del secondo metatarso del piede), diabete.

Dopo un’accurata analisi clinica, il medico può decidere se far curare la metatarsalgia con una terapia conservativa (nella maggior parte dei casi) oppure se è necessario il trattamento chirurgico (solo in casi molto gravi).

La terapia conservativa consiste principalmente in piccoli accorgimenti che possono favorire l’attenuamento o la scomparsa dei sintomi come ad esempio: tenere a riposo il piede colpito dalla metatarsalgia, applicare del ghiaccio al fine di favorire la diminuzione dell’infiammazione, elevare l’arto per ridurre lo stress a suo carico, utilizzare scarpe adeguate, magari applicando delle solette antishock o, in caso di piede cavo, dei plantari. Se il dolore è più pronunciato è possibile assumere antidolorifici ed antinfiammatori. In caso di sovrappeso è consigliabile dimagrire magari praticando sport che non comportino stress per l’arto (es. nuoto). Infine, per patologie come diabete, artrite reumatoide, gotta è consigliato tenerle sottocontrollo perché ciò aiuta a mitigare anche le conseguenze della metatarsalgia.
Il trattamento chirurgico della malattia è una soluzione che generalmente riguarda solo casi particolarmente gravi (deformità importanti del piede o neuroma di Morton) che non trovano soluzione negli altri rimedi evidenziati.

Consulta la lista degli ambulatori dove visitano i medici PBS