Alluce valgo: innovazione nella tecnica chirurgica

Orario : Lu-Ve 7,30-17,30; Sabato 7,30-12,30
  Telefono: : +39 0755008625

Dita a martello

  • illustrazione patologia dita a martello

Il dito a martello si presenta come una iperflessione di una o più dita del piede a livello di articolazione interfalangea intermedia.

Questa flessione anomala comporta la formazione di una callosità dolorosa con borsite dorsale che può ulcerarsi a contatto con la calzatura. Tali deformità possono essere fisse o flessibili, possono comparire anche in soggetti di giovane età oppure essere conseguenza di fatti traumatici.
Spesso questa patologia si associa a quella dell’alluce valgo. In questo caso il dito a martello si presenta iperteso sulla prima falange e flesso a livello della seconda.
Le cause del dito a martello possono ricondursi all’artrosi delle dita di soggetti con piede cavo, al piattismo traverso dell’avampiede, all’uso di scarpe strette e/o particolarmente rigide.
Il ricorso a cure fisiche può comportare grande sollievo e l’utilizzo di presidi esterni (ortesi) aiutare il miglioramento della posizione del dito e far diminuire il fastidio dovuto allo sfregatura con la calzatura.
Con il tempo però il dito a martello può peggiorare ed irrigidirsi a causa della retrazione delle capsule articolari e il medico può diagnosticare l’esigenza di procedere con un intervento chirurgico. L’intervento consigliato è quello che prevede la tecnica percutanea mini-invasiva in quanto non comporta l’impiego chiodi, fili metallici o altri mezzi di sintesi ed inoltre favorisce una ripresa più veloce.

Consulta la lista degli ambulatori dove visitano i medici PBS