Alluce valgo: innovazione nella tecnica chirurgica

Orario : Lu-Ve 7,30-17,30; Sabato 7,30-12,30
  Telefono: : +39 0755008625

Il Percorso PBS per la cura dell'alluce valgo

Un percorso che accompagna i pazienti nel tempo e li guida nella scelta della soluzione migliore (TERAPIA o INTERVENTO) in base alla patologia e alle caratteristiche fisiche e biologiche di ciascuno.

La Visita Ambulatoriale

Il percorso PBS inizia con la visita ambulatoriale in cui si stabilisce la gravità della patologa e si determina se il paziente è curabile con un trattamento conservativo (es. plantari) o se è necessario un intervento chirurgico...

Pre-intervento e Ricovero

Se la terapia conservativa non è possibile, il paziente viene inserito in lista per sottoporsi all'intervento nella clinica e con il medico che avrà scelto.

Intervento chirurgico

Operazione chirurgica con strumentazione PBS senza mezzi di sintesi (viti, fili, ...). Segue la verifica dell'allineamento, la medicazione e il bendaggio funzionale PBS...

Post-intervento

Definizione del decorso personalizzato e immediata deambulazione...

Monitoraggio

Dopo 15/20 giorni si interviene ambulatorialmente con il controllo adeguato alla patologia operata. Si ricevono indicazioni sulle procedure personalizzate -esercizi e, nel caso, farmacologiche- nel percorso di guarigione.

Controllo Radiografico

Dopo 45 giorni dall’intervento, visita di controllo con il medico chirurgo -radiografie carico ortostatico- per verificare lo stato di calcificazione, il consolidamento e l’allineamento delle ossa del piede...

  • Non utilizzando viti o fili metallici si lascia il piede libero in modo che possa assestarsi subito in maniera naturale, attraverso la deambulazione che viene immediatamente consentita

  • La correzione dell'alluce valgo non è mai una scelta estetica e l'intervento chirurgico si sceglie quando il dolore limita la deambulazione.

  • Non si operano piedi belli o brutti, ma solo piedi dolorosi

  • L’osso ha saputo guarirsi da solo dalle fratture ma non dalle viti

Patologie dell'avampiede trattabili in percutanea

Il Gruppo PBS è specializzato nel trattamento dell'arto inferiore. Le principali patologie dell'avampiede sono operabili con la tecnica percutanea modificata dal Dott. Bianchi. Altre hanno ancora necessità di essere trattate in modo "tradizionale".

Alluce Valgo
Dita a martello
Metatarsalgia
5° Metatarso varo
Alluce Valgo

L’alluce valgo è una patologia del piede che colpisce numerose persone, soprattutto donne. Si tratta di una malattia invalidante, le cui cause non sono del tutto conosciute anche se la sua manifestazione è spesso legata ad un…

continua ...
Dita a martello

Il dito a martello si presenta come una iperflessione di una o più dita del piede a livello di articolazione interfalangea intermedia. Questa flessione anomala comporta la formazione di una callosità dolorosa con borsite dorsale che può…

continua ...
Metatarsalgia

La metatarsalgia è una patologia caratterizzata dall’infiammazione dell’avampiede e causa dolore in corrispondenza delle ossa metatarsali. In genere, tale malattia è originata da un insieme di concause. Tra queste possiamo trovare: tacchi alti, sovrappeso/obesità, gravi deformità anatomiche…

continua ...
5° Metatarso varo

Il quinto dito varo si presenta come la deviazione ossea del dorso-laterale della testa del 5° metatarso. Generalmente si manifesta con dolore, tumefazione e deviazione in varo del 5° metatarso e può comportare anche la sovrapposizione sul…

continua ...

Ultime News

Una rassegna delle attività del Team PBS in Italia e nel Mondo

Continua...
Continua...
Il Gruppo PBS
renzini
Prof. Renzo Renzini

Responsabile Ricerca Scientifica

Chirurghi Specialisti in Ortopedia e Traumatologia e Fisiatri

Presenti su tutto il territorio italiano per le visite ambulatoriali e per gli interventi chirurgici

Fisioterapisti, Podologi e Tecnici Ortopedici...

la qualità del percorso PBS è possibile grazie alla collaborazione di tutte le figure professionali che si inseriscono prima e dopo ogni intervento, permettendo spesso di non dover ricorrere al trattamento chirurgico